Passata di Moda

non mi rassegno alla fine dei blog

Archivi per il mese di “settembre, 2012”

Forum al Femminile

lo so che mi state aspettando al varco. so che volete sapere cosa si trova là, nella sezione “aspettare un figlio” di forum al femminile.
io ci sono stata e lo so.
ora, se siete pronti, ve lo racconto:
(ve lo racconto comunque, quindi se non siete pronti andatevene e non rompete)
come già ho raccontato FalF ha risposte a qualsiasi domanda: dalla fisica quantistica alla ricetta del purè.
Comunità molto attiva è quella delle donne gravide o quasi (quelle quasi-gravide investono i loro soldi in metodi ciarlataneschi per rimanere incinte) che si scambiano opinioni di vario tipo.
le donne gravide parlano della loro gestazione e dei problemi che affrontano ogni giorno.
il 99% delle volte una pone una domanda e le altre la insultano pesantemente.
è molto bello. ed è utile per capire che quelle sull’aria angelica delle donne incinte sono tutte fantasie degli sceneggiatori di telefilm americani.
le donne incinte sono delle arpie della peggior specie.
ora provate a mixare questa improvvisa cattiveria con gli ormoni sballati e una profonda ignoranza sulla scienza, la medicina e il corpo umano in generale.
fatto?
ecco: avrete l’utente medio.
e così leggi di donne che a trent’anni non si sono mai recate da un ginecologo “perchè si vergognano” (sono le stesse che tolgono l’assorbente interno per fare pipì convinte che esca/entri tutto dalla stessa parte)
altre che tengono il marito a debita distanza perchè il sesso potrebbe far male al bambino (cattiva notizia: nessun uomo ce l’ha abbastanza lungo)
alcune pensano che in ospedale ti facciano partorire in un angolo, da sola e senza assistenza (prova sotto un albero in mezzo al bosco come la Signora del West, poi vediamo chi è messa peggio)
ci son quelle che eliminano dalla loro alimentazione qualsiasi cosa per paura di prendersi qualsiasi infezione (ok. il cibo è un discorso complesso, ma ci sono cose veramente vietate e altre no. perchè privarti anche di quelle, eh?!!?)
le mie preferite sono quelle che elencano tutti i loro sintomi arricchendoli di dettagli terrificanti (ho perdite di questa consistenza, colore, forma, quantità… dico, ma non ce l’hai un dottore?) e poi dicono “ma non è niente, non devo mica andare al pronto soccorso” (cretina sanguini da più punti, vomiti l’anima e al prontosoccorso no?)
poi odio (e qui si parla di vero odio) quelle che fanno le “mammepuccettose”:
“Il mio piccolo angelo misura tot cm ed è bello come il sole” (ciccia, dai è bello ed emozionante vedere l’ecografia, ma che quel tizio in bianco e nero che vedi sullo schermo sia bello…vabbè cuore di mamma)
oppure “amiche pancine di novembre stringiamoci la manina” (vomito. e non è nausea da gravidanza)
e il terribile “problemuccio” seguito dalla faccina imbarazzata. e qui i casi sono due:
o si parla di sesso
o si parla di cacca
in entrambi i casi è perchè non si fa nessuna delle due cose.
in entrambi i casi è perchè c’è dell’imbarazzo, che sia del partner o intestinale sempre imbarazzo è, e non si riesce più a fare ciò che si vorrebbe.
ecco.
il sesso e la cacca.
no, dico…e voi pensate ancora che le donne incinte sono eterei angeli?

PS: vorrei rassicurare tutti voi. non mi sono iscritta, state tranquilli.

Annunci

Wonder Woman?

ho una maglietta di Wonder Woman.
uno dei primi, e pochi, acquisti in favore della pancia prominente.
presa in preda al panico quando mi sono accorta che mi serviva qualcosa di più di una canotta di tezenis per essere coperta.
è una bella maglietta, ma mi fa troppo Mum Pride e io non sono una da Pride.
e poi cosa c’è da essere Wonder…
Ho il fiatone alla minima salita, l’incontinenza urinaria di un ottantenne, digerisco male anche l’acqua, la vivacità di un bradipomissile, l’alito che vabbè non ve lo sto a raccontare…
uno schifo, altro che wonderwoman.
e non penso che lo diventerò dopo così wonder. sarò uno straccio peggio di ora, in pieno inverno con un pupo urlante e i capelli da pazza.
ecco, la mia maglietta di WW mi piace meno, adesso, penso che mi stia illudendo che sto facendo qualcosa di magico e speciale, e che lo faccio WONDER.
io non voglio essere illusa, io voglio essere rassicurata.
la prossima la prendo con scritto: SI FA QUEL CHE SI PUO’ (ma ci si riesce bene)

La mia giornata

primo: alzarsi dal letto e vedere la punta dei piedi (lì vedo!)
secondo: correre a fare pipì (…)
terzo: capire se ho voglia di caffè (sì, sempre)
e poi fare le cose che fanno tutti, con l’aggiunta di rispondere a migliaia domande sempre uguali (quindi a tre domande ripetute mille volte), sorridere perchè viene naturale, aver voglia di picchiare chi dice cose tipo “un dono del cielo” “piccolo angelo” “cucciolo”, affrontare con pazienza zen chi decide che devi essere toccata ad ogni costo (provate a farlo con la gobba di un gobbo, vi arriverà un cazzotto), sorridere (si viene proprio naturale), masticare liquirizia e maledire la situazione a ogni attacco di acidità di stomaco, addormentarsi al pomeriggio, guardare il soffitto alle tre di notte, evitare tenacemente leziosità e vocettine, godersi la faccia stupita di quelli che ti chiedono e tu rispondi: “è un maschio, si chiama Polpetta” (per ora)

Domande senza riposta

– perchè voglio scrivere una cosa sulle domande che mi pongo e non me ne vengono più in mente? (quando ho aperto la pagina ne avevo in mente almeno tre)

– perchè quando chiedi una cosa a un gruppo di persone non capita mai che tutte di rispondano la stessa cosa?
(ve lo spiego con un esempio pratico, non vale guardare su internet, ditemi ciò che sapete: per togliere una macchia di sugo da una camicia cosa si deve fare?)

– perchè il sugo schizza sulle cose pulite e mai sulle cose sporche?

– perchè gli ex si rifanno vivi tutti contemporaneamente?

– perchè quando cerchi qualche cosa su google il primo risultato è quasi sempre forumalfemminile?

– perchè il vestito fighissimo che vedi appeso in negozio e che quella tipa più grassa di te indossa con disinvolta eleganza addosso a te  (me) fa sempre l’effetto “dissuasore del traffico”? (altresì noto come “panettone”)

– perchè quando hai le sigarette non hai l’accendino e viceversa? (sì, ok, quando avevo le sigarette…ma com’è quella cosa? non si smette mai di essere fumatori…anche da ex)

– perchè i sacchi per la raccolta della carta sono spessi e resistenti e quelli per la raccolta dell’umido sono fragili e si sciolgono con l’umido?

– perchè le tizie poppute sono considerate sempre un po’ oche e invece a me mi han sempre presa per secchiona?

– perchè non sono così geniale da creare una battuta che fa il giro di internet?

– perchè mi manca la scuola ogni volta che arriva settembre?

– perchè mi mancava la scuola a settembre anche quando a scuola ci andavo?

penso di potermi fermare. niente di imperdibile o geniale. e non ho scritto le domande che avevo in mente quando ho aperto il post.

 

fantastico.

Navigazione articolo